Prevenzione incendi, le procedure semplificate in un opuscolo dei VV. FF.

Dal 7 ottobre 2011 sono in vigore le nuove procedure per la prevenzione incendi nelle aziende, contenute nel DPR n°151/2011. Le nuove regole si basano sul principio di proporzionalità, ovvero gli adempimenti si diversificano in base al grado di rischio rilevato nell’attività. Oltre a questo sono stati eliminati alcuni documenti tecnici e gli adempimenti ridondanti, in questo modo il risparmio per le aziende arriva al 46%.
Sempre in un’ottica di semplificazione e di aiuto alle imprese e ai cittadini i VV.FF. hanno pubblicato sul loro sito un vademecum che illustra in maniera semplice e chiara le novità introdotte. Inoltre fornisce le istruzioni, sia per i cittadini che per le imprese, per essere in regola con gli adempimenti di prevenzione incendi.
Possiamo schematizzare i cambiamenti attuati in questo modo:

PRIMA ADESSO
Esame dei progetti Previsto per tutte le attività con tempo di risposta entro 90 gg Categoria A non previsto. Categorie B – C previsto con tempi di risposta entro 60gg
Controlli di prevenzione incendi Previsti per tutte le attività entro 135gg Categorie A – B previsti a campione. Categoria C previsti entro 60gg

Per poter leggere e scaricare l’opuscolo potete cliccare su questo link.

Ricordiamo che la Categoria A risponde al rischio incendio basso, la Categoria B al rischio incendio medio e la Categoria C al rischio incendio alto. Inoltre che rimangono invariate le regole riguardanti la presenza di almeno un addetto antincendio formato attraverso uno specifico corso antincendio, differenziato in base alla categoria di rischio a cui appartiene l’azienda.

© 2012 Corso Antincendio Roma.it Contatti | Privacy | Termini e Condizioni d'uso | by Seo.roma.it